Allianz MiCo
13 - 14 novembre 2024

A@W Newsletter

Soluzioni micro in montagna

5 dicembre 2023

Gli scandinavi amano immergersi nella natura, ma le nuove baite e i cottage sono costosi e mettono a dura prova ambienti vulnerabili e incontaminati. Ecco perché sempre più persone scelgono microcabine prefabbricate, progettate da architetti.

 

Puoi portare uno scandinavo in interni dall’outdoor, ma non è possibile fare uscire l’outdoor dallo scandinavo. La sola menzione di "hytta" o "stugan" ("cabina/cottage" in norvegese/svedese) è sufficiente a far venire gli occhi a cuoricino a molti abitanti del Nord.

 


Lontana dalla tradizionale casetta di legno scandinava, la moderna "Stranda30" vi offrirà un riparo dalla pioggia e dalla neve proprio come una casetta più grande. Foto © Strandahytta

 

Sebbene la vicinanza alla natura faccia parte dell'anima scandinava da generazioni, le moderne cabine non sono adatte a tutti. In Norvegia hanno un prezzo tipico di circa 500.000 euro o più, che in molti casi è superiore a quello di una casa di famiglia. Molte cabine moderne vengono costruite in villaggi o frazioni affollate ai piedi di un impianto di risalita. Sebbene queste baite siano spesso spaziose e dotate di molti comfort, l'ambiente circostante può essere un'imitazione pallida e artificiale della natura selvaggia.

 

Ci sono anche problemi di sostenibilità. Le grandi cabine richiedono molti materiali per essere costruite, richiedono più spazio e mettono a dura prova le risorse e le infrastrutture. Questo porta sempre più spesso i progetti di costruzione in conflitto con gli interessi ambientali e le comunità locali.

 


Un'intelligente architettura interna significa molto spazio per voi e per le vostre cose nell'interno in compensato della microcabina "Rasta". Foto © Aksel Jermstad/Norske Mikrohus

 

Una piccola tendenza alimentata da grandi costi


"L'inflazione, i mutui più cari e un costo della vita generalmente più elevato spingono verso cabine più piccole e più accessibili. Le micro-cabine costano una frazione di una nuova cabina più grande e questo apre la porta a molte persone che altrimenti sarebbero escluse dal mercato. Inoltre, hanno un'impronta ambientale molto più ridotta", afferma David Reiss-Andersen, cofondatore di Norske Mikrohus, un'azienda specializzata nella costruzione di microcase.

 

All'inizio le microcabine erano trasformazioni di edifici esistenti, ad esempio magazzini o piccoli fienili collegati a fattorie remote, oppure venivano progettate e costruite da zero, spesso dagli stessi architetti. Oggi la prefabbricazione la fa da padrona. Prendendo spunto dalla microcostruzione di case, i modelli di baita sono progettati dagli architetti, la costruzione avviene in fabbrica e la baita finita viene trasportata in cantiere su un camion e manovrata in posizione con una gru.

 


Mentre molte cabine moderne si trovano in basso nel paesaggio, l'iconica "Utsikten" sembra fluttuare nell'aria, offrendo una visione diversa di ciò che può essere una microcabina. Foto © Norgeshus

 

Una rottura visiva con la tradizione delle casette di legno


Dal punto di vista architettonico, l'aspetto di una microcabina può variare, ma spesso è nettamente diverso da quello delle cabine e dei cottage più grandi e convenzionali. Mentre molte nuove "macro" cabine si ispirano fortemente al passato, gli acquirenti di microcabine preferiscono in genere un esterno più austero e minimalista.

 

L'interno è tutto incentrato sull'inserimento di quanto più possibile nello spazio disponibile, senza ingombrare la superficie. Aspettatevi spazi di stoccaggio intelligenti, mobili multifunzionali, soppalchi e piante aperte.

 

Le normative edilizie non sono sempre all'avanguardia nel settore e questo vale anche per le microstrutture. Tuttavia, le cose si stanno muovendo.

 

"Le nuove norme entrate in vigore a luglio sono molto utili perché definiscono cosa sia una microcasa in termini legali. Ciò consente ai potenziali acquirenti di strutture inferiori ai 30 metri quadrati di ottenere un mutuo edilizio e aiuta le autorità locali ad accogliere le microcase", sostiene Reiss-Andersen. 

 


Strandahytta ha scelto un design elegante e minimalista sullo sfondo dell'imponente catena montuosa alpina Sunnmørsalpene. Foto © Strandahytta

 

I primi a muoversi aprono la strada


Sebbene questi regolamenti non riguardino specificamente le microcabine, Reiss-Andersen ritiene che tutti i tipi di microcase ne beneficeranno. Secondo lui, il settore ha fatto molta strada rispetto alle sue origini di camperista non regolamentato.

 

"Le persone che hanno acquistato le microcabine sono quelle che noi chiamiamo "first movers" e stanno aiutando il settore a progredire. Credo che nei prossimi due anni assisteremo a un'impennata dell'attività, man mano che il processo diventerà più fluido e un numero maggiore di persone inizierà a rendersi conto che la tendenza delle microcabine è destinata a rimanere. Questo porterà a villaggi di microcabine più compatti e con un impatto notevolmente ridotto sul clima, sull'ambiente locale e sulla fauna selvatica", afferma.

 

Mentre un numero sempre maggiore di persone prende in considerazione l'acquisto di una propria micro-casa lontano da casa, ci sono ancora degli ostacoli da superare. Uno di questi, secondo Frode Mork, cofondatore di Strandahytta, è la capacità produttiva.

 


Tradizionale nella forma ma moderna in tutti gli altri sensi, la microcabina "Rasta" offre il meglio di entrambi i mondi. Foto © Aksel Jermstad/Norske Mikrohus

 

"Anche se non abbiamo praticamente fatto marketing, stiamo riscontrando un crescente interesse per i nostri micro modelli, soprattutto da parte di giovani famiglie che desiderano acquistare la propria casetta e di persone che vogliono costruire per affittare. Al momento, tutta la nostra capacità è destinata a progetti di appartamenti, ma se l'interesse si mantiene, cercheremo di produrre altre microcabine a partire dalla prossima primavera", afferma Mork.

 

Questa è la traduzione di un articolo scritto da Henning Prytz Poulsen / Pressenytt

Soluzioni micro in montagna
Torna alla panoramica

A@W Newsletter

Rimani informato sul mondo dell’architettura e del design con la nostra Newsletter mensile!

>> Abbonati

Sei interessato alla visibilità nella nostra newsletter?

>> Richiedi informazioni!

Lighting partner 2023

Partner Media 2023

Con la partecipazione di

 

Media 2023

 

 

 

 

 

 

 

 

Design & Plan