MiCo - Milano Congressi
9 - 10 novembre 2022

A@W Newsletter

Eppur si muove

KRONA KOBLENZ

19 luglio 2022

Le pareti e le porte, strumenti tradizionali per dividere lo spazio interno, possono diventare alleati progettuali per costruire un’architettura moderna e versatile.

 


Gli spazi interni moderni devono essere progettati in modo flessibile e versatile per rispondere a più esigenze nel corso del tempo


Quando si pensa a uno spazio interno è immediato immaginarlo come un volume racchiuso tra pareti opache o trasparenti e definito da alcune caratteristiche geometriche principali, piuttosto rigide e non modificabili facilmente nel tempo.  

 

L’idea di una certa immutabilità d’uso e di organizzazione deriva dal fatto che le costruzioni di tipo tradizionale imponevano una struttura solida e resistente quasi completamente estranea alla versatilità che oggi, con sempre maggiore frequenza, richiediamo all’architettura moderna.

 

Spazi per riunioni che possono essere utilizzati per lavorare autonomamente, sale per proiezioni che accolgono archivi, luoghi per ricevere che, all’occorrenza, possono ospitare piccole riunioni private: queste esigenze - e potremmo elencarne molte altre - richiedono una flessibilità e una modificabilità dell’architettura che può essere misurata in tempo reale e che, necessariamente, non può impegnare grosse risorse economiche e temporali connesse alla trasformazione.

 

Se possibile, inoltre, l’adattamento di uno spazio interno alla specifica funzione che si trova a ospitare in queldeterminato momento del suo ciclo di vita, deve produrre un risultato ottimale e dare piena risposta alle esigenze, trasformandole in prestazioni di elevato livello qualitativo.

 

L’assetto temporaneo, insomma, deve possedere caratteristiche riconducibili tradizionalmente a qualcosa di statico: resistenza adeguata, estetica apprezzabile, piena funzionalità e sicurezza.

 

 


Tricks è un sistema per lo scorrimento invisibile, senza ingombri a pavimento


Il sistema che, più di tutti, necessita di un aggiornamento in vista della realizzazione di uno spazio versatile e in continua, possibile trasformazione, è senz’altro quello delle aperture e delle partizioni interne.

 

Rendere mobile e flessibile questo sistema equivale a creare l’opportunità di modulare lo spazio secondo le diverse esigenze e, anche, a rendere utilizzabili le superfici verticali in modo innovativo e non solo come semplici chiusure e delimitazioni di porzioni dell’interno.

 

Krona Koblenz, azienda produttrice di soluzioni per porte scorrevoli e a battente, propone a catalogo un sistema che, già dal nome, fa immaginare la possibilità di giocare con le partizioni verticali: Tricks.

 

Si tratta di un sistema scorrevole integrabile in modo completamente invisibile con porte e pannelli di varie forme e grandezze. Applicato sulla superficie della parete, consente lo scorrimento senza necessità di prevedere l’installazione di binari o altri elementi a terra.

 

L’assenza di ingombri a pavimento fa sì che i pannelli, in qualsiasi posizione, rendano la percezione dello spazio interno fluida e unitaria, senza spiacevoli discontinuità del rivestimento o di eventuali elementi decorativi.

 


La superficie delle porte scorrevoli su sistema Tricks può essere accessoriata con mensole e altri elementi funzionali


Il primo sogno di ogni architetto è quello di poter utilizzare in modo innovativo e versatile le superfici verticali che invece, tradizionalmente, assolvevano all’unico compito di dividere l’interno in più ambienti.

 

Il secondo sogno è, inoltre, far sì che questa attrezzabilità degli elementi mobili verticali non porti a una soluzione rigida e immutabile nel tempo ma che, invece, sia aggiornabile e fluida proprio come lo spazio interno nel suo complesso.

 

In questo senso Tricks offre il supporto tecnologico ideale all’attuazione progettuale di queste esigenze. La superficie delle porte e dei pannelli applicabile al sistema scorrevole, infatti, può essere resa completamente funzionale tramite l’applicazione di ripiani, contenitori, piani di lavoro e addirittura lavagne e schermi per proiezioni.

 

L’apporto creativo del progettista, dunque, trova piena apertura nell’ambito dell’offerta tecnologica dell’azienda.

 

www.kronakoblenz.com

 

© tutte le foto sono di Krona Koblenz

Eppur si muove
ContattaciTorna alla panoramica

A@W Newsletter

Rimani informato sul mondo dell’architettura e del design con la nostra Newsletter mensile!

>> Abbonati

Sei interessato alla visibilità nella nostra newsletter?

>> Richiedi informazioni!

Partner Media 2022

Con la partecipazione di

 

Media 2022

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Design & Plan